Wednesday, 31 December 2014

Se Giorgio Napolitano è un discendente dei Savoia, specificatamente dell'ultimo Re, è vissuto illegalmente (fino al 10 novembre 2002) in Italia. Siccome tutti sapevano e sanno, nel Palazzo, idem all'estero, chi lo ha coperto e lo copre, e perché?


+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Se Giorgio Napolitano è un discendente dei Savoia, specificatamente dell'ultimo Re, è vissuto illegalmente (fino al 10 novembre 2002) in Italia. Siccome tutti sapevano e sanno, nel Palazzo, idem all'estero, chi lo ha coperto e lo copre, e perché?


COSTITUZIONE

XIII Disposizione

I membri e i discendenti di Casa Savoia non sono elettori e non possono ricoprire uffici pubblici ne' cariche elettive.
Agli ex re di Casa Savoia, alle loro consorti e ai loro discendenti maschi sono vietati l'ingresso e il soggiorno nel territorio nazionale.
I beni, esistenti nel territorio nazionale, degli ex re di Casa Savoia, delle loro consorti e dei loro discendenti maschi, sono avocati allo Stato. I trasferimenti e le costituzioni di diritti reali sui beni stessi, che siano avvenuti dopo il 2 giugno 1946, sono nulli.


Napolitano è figlio del Re Umberto II



Pochi lo sanno, anzi in Italia sono in molti ma tacciono, ma quando la gente scherzando allude al fatto che il Presidente Napolitano sembra il figlio di Re Umberto II tanto ne è il sosia, sbaglia.Nel senso che Napolitano non sembra, E' il figlio naturale del nostro ultimo Re. Sua madre contessa di Napoli (titolo che da buon comunista ha sempre accuratamente nascosto come Berlinguer faceva con il suo titolo di marchese ) era una delle dame di compagnia della regina Maria Josè che a volte, esasperata dalla folla di amanti del Re (in genere donne ) gli piazzava rappresaglie gigantesche e se ne andava (notoriamente innamorandosi forse una sola volta: di Indro Montanelli che da grandissimo signore si è sempre rifiutato anche solo di discutere l'argomento ) In una di queste prolungatissime assenze la dama di compagnia di Maria Josè lo divenne anche del Re, al punto che ne nacque il prestigioso pargolo. Questo accadimento,confermatomi in una intervista registrata che ancora conservo da uno dei comunisti più informati e anche per bene che abbia mai consciuto Ciro Soglia (grande giornalista,grande partigiano ) costò l'elezione a segretario del PCI al nostro attuale Presidente. Quando Betlinguer morì all'improvviso anche un focomelico avrebbe capito che il PCI disponeva di due sofisticati colti rassicuranti fuoriclasse per scalare fin da allora le paure della borghesia: l'ex sindaco di Bologna Renato Zangheri e il nostro attuale primo cittadino. Invece si suicidarono eleggendo l'ultima raffica di Stalin all'interno del PCI : Natta, pedante, tardoleninista, gufaceo, impresentabile. Come fu possibile? E' molto semplice. L'ex sindaco di Bologna aveva da tempo una incredibile storia segreta (preberlusconiana osiamo dire ) con la nobile moglie di uno dei più rampanti industriali italiani, Napolitano era il figlio genetico del Re. Due giganteschi scheletri nell'armadio che il partito temeva sarebbero saltati fuori se la stampa internazionale avesse iniziato a scavare a fondo nelle loro vite come scontato se eletti segretario. Quindi elessero la continuità perbenista , una continuità ideologicamente già incartapecorita, quasi commoventemente grottesca, come nel caso di Natta. Un errore di valutazione che ritardò forse di vent'anni la loro trasformazione in forza governativa. 

Saturday, 25 October 2014


UN SONDAGGIO AMICO BOCCIA MARINO - IL PD CHIEDE AIUTO A RENZI, CHE ALLARGA LE BRACCIA: “SE AVESSI RIDOTTO IO FIRENZE COSÌ MI AVREBBERO CACCIATO A PEDATE”. E LA RICANDIDATURA DEL CHIRURGO È GIÀ ESCLUSA - MARCHINI IN CAMPO: “È ORA DI RIDARE VOCE AGLI ELETTORI”

SANTORO HA FATTO LA SUA SERENATA A TRAVAGLIO, CHE PERÒ SU FACEBOOK MANTIENE LE DISTANZE: “SONO TORNATO PERCHE' ERA DOVEROSO FARE UN TENTATIVO PRIMA DI ARRENDERSI AL CHIACCHIERICCIO. DIRANNO CHE LO FACCIO PER I SOLDI, MA SE NON FOSSI TORNATO MI AVREBBERO DATO DELLA CHECCA ISTERICA”

CI MANCAVA SOLO LA FIGURINA DEL BANANA! - SILVIO TIRA FUORI LA FOTO DEL SUO PROVINO COL MILAN: AVEVA 16 ANNI, LA RIGA DA UNA PARTE E “GIÀ ALLORA PUNTAVA SUI COLORI ROSSO E NERO” - L’HA REGALATA A UNA DECINA DI MANAGER PER CONVINCERLI A INVESTIRE IN PUBBLICITÀ (RESTA SEMPRE IL MIGLIOR PIAZZISTA D’ITALIA)

MA UNA PLAYSTATION, NO? - UN 17ENNE UCCIDE UNA RAGAZZA ALLA MENSA DEL LICEO, FERISCE 5 COMPAGNI E SI SUICIDA - AVEVA APPENA RICEVUTO UN FUCILE PER IL COMPLEANNO (MA HA SPARATO CON UNA PISTOLA) - ERA AMATO E POPOLARE, MA IL RIFIUTO DI UNA RAGAZZA LO HA FATTO IMPAZZIRE

I BERLUSCONES NON CIUCCIANO LA CALIPPA - GLI ELETTORI DI FORZA ITALIA CONTRO LA SVOLTA PRO-GAY E PRO-IMMIGRATI DI SILVIO: “HAI TRADITO PROGRAMMA E PRINCIPI, NON TI VOTIAMO PIÙ” - MA LUI NON MOLLA

C’ERA UNA CASETTA PICCOLINA IN CANADÀ – DAI BOSCHI SCOZZESI ALLE ISOLE DESERTE IN ISLANDA, FINO ALLE CASCATE VERDI DI RISO IN VIETNAM, ECCO LE “TANE” PIÙ SPERDUTE E ACCOGLIENTI – SOLO PER ANIME SOLITARIE

RE GIORGIO, INGROIA QUESTO! - L’EX PM DI PALERMO SCODELLA LE DOMANDE CHE FAREBBE A NAPOLITANO (E CHE I MAGISTRATI NON POSSONO FARE): “QUALE SEGRETO TORMENTAVA LORIS D’AMBROSIO? SICURI CHE FU SOLO INFARTO, VISTO CHE NON FU FATTA L’AUTOPSIA?”

TORNADO MARINE – LA LE PEN ANNUNCIA CHE IL FRONT NATIONAL CAMBIERÀ NOME E ATTACCA RENZI E HOLLANDE, “DUE INCAPACI, DUE PREFETTI CHE APPLICANO LA POLITICA DECISA DA ALTRI, A BRUXELLES”

DUE CHIAPPE E DUE MISURE - DAVANTI ALLA MELANDRI PIZZICATA IN SPIAGGIA A FARSI MASSAGGIARE LE FORME SMAGLIATE, “LIBERO” RICORDA A “NOVELLA 2000” CHE IL GOSSIP VALE SOLO PER LE PANZE E LE TRIPPE DI DESTRA, IN PRIMIS LE BERLUSCONINE SGLUTEATE

ARTE METROPOLITANA - A BUDAPEST UNA SCULTURA GIGANTE SBUCA FUORI DAL TERRENO - OCCHI CHIUSI, BOCCA SPALANCATA, SEMBRA SI STIA LIBERANDO DALLE VISCERE DELLA TERRA - E’ UN’ESPOSIZIONE TEMPORANEA DI ERVIN HERVÉ PER LA ART MARKET BUDAPEST 2014

“SISTERS FOR LIFE!” - MADONNA PRIMA PRENDE IN GIRO SUOR CRISTINA CHE CANTA “LIKE A VIRGIN”, POI LA “ADOTTA” PUBBLICANDO LA FOTO DI LORO DUE SEDUTE ACCANTO: “TOUCHED FOR THE VERY FIRST TIME”

“UNA BALLATA PER TE. NON TE L’ASPETTAVI, EH?” - ADDIO ALL’EROE DA FRONTE DEL PALCO, VASCO STRUGGENTE E INTROSPETTIVO NEL NUOVO BRANO: “VIVO UNA FASE DI CAMBIAMENTO. SONO SINCERO SOLO NELLE CANZONI”